Seminari
   
Chi siamo Contatti
 

Integrazione e approfondimento

La nostra proposta formativa ospita anche dei seminari specifici, programmati di volta in volta, con un fine di aggiornamento e approfondimento su temi interessanti, in stretta connessione con il Focusing.

 


“Focusing e spiritualità”

Seminario - Impariamo ad essere la relazione che vorremmo

Un percorso di Spiritualità incarnata attraverso:

- la Contemplazione di quiete

- gli esercizi ignaziani

- il Focusing

- la Ludoterapia: arte-terapia, role-playing, psicodramma, giochi psicologici, scrittura creativa

- le strategie delle comunicazione efficace.

 

Durata:
5 incontri più due weekend intensivi facoltativi

Obiettivi:

  • Imparare a far silenzio per iniziare a “vedere” se stessi e la vita da una prospettiva nuova;
  • imparare a vedere per imparare ad ascoltare e a distinguere la Voce amica dal caos delle “voci di dentro”
  • imparare ad ascoltare per imparare a comunicare con se stessi e con gli altri.

Il percorso, parte dal presupposto che noi, oltre ad essere in relazione gli uni con gli altri, siamo una relazione. Attraverso il silenzio, la contemplazione e l’ascolto dei movimenti del cuore prodotti dalla Parola, possiamo imparare a realizzare in noi la forma armonica tra le parti che compongono il nostro mondo interiore, per poi arrivare a pacificare le relazioni con gli altri che vivono intorno a noi

Il corso è rivolto a:

  • persone in ricerca della Verità;
  • persone che intuiscono che la vita è oltre l’affanno quotidiano;
  • persone che sentono un richiamo verso il trascendente e che non sanno come rispondere;
  • persone che si sentono lontane dalla religione e da tutti i cammini di ricerca spirituale, ma che desiderano imparare a contattare quel Dio che sentono oltre la Chiesa e il credo tradizionale;
  • persone stufe d’essere credenti per abitudine o per paura e che vorrebbero trovare strumenti per rispondere al loro bisogno di crescere nell’autenticità dell’essere;
  • persone deluse, isolate, stufe d’essere sottomesse a chi dice loro cosa pensare ed essere; persone stanche di sentirsi colpevoli e colpevolizzate da false morali che bloccano il libero fluire dell’esistenza verso la Verità.
  • persone che desiderano imparare nuove strategie d’ascolto e comunicazione per il proprio lavoro;
  • persone che sentono il bisogno di acquisire nuovi mezzi per facilitare la comunicazione nella proprio famiglia, nel proprio ambiente di lavoro, nella propria comunità.

Le tecniche:

La CONTEMPLAZIONE DI QUIETE è un modo di pregare che attinge dalla tradizione cristiana (mistica ignaziana e carmelitana), dalla tradizione buddista (vipassana e zen).
Come afferma il mistico gesuita P. Louis Lallemant, l’orazione di silenzio o di quiete è un semplice ed affettuoso sguardo, un’amorosa attenzione alla Presenza ed un dolce riposo dell’anima. Davanti alla Presenza quest’anima resta in silenzio e sospende gli atti di tutte le sue facoltà di fronte a qualsiasi oggetto.

La Contemplazione di Quiete insegna, quindi:

  • la meditazione passiva;
  • la contemplazione dell’ascolto;
  • l’esercizio dell’assenza di pensiero;
  • il silenzio, per stare nel caos interiore ed esterno;
  • Il contatto profondo: non sono io che do la forma alla realtà, ma osservo l’azione di Verità che compie in me lo Spirito della Vita;
  • l’attesa: la prima forma che emerge è, infatti, sempre una sensazione vaga poi vengono suoni vagli, parole nuove, poi pensieri nuovi
  • a smettere di cercare se stessi con la riflessione e ad iniziare a ricreare se stessi attraverso la relazione con il Dio Verità.

In sintesi, i frutti dell’esercizio di quiete sono: la passività, il silenzio, la pausa del pensiero per cercare d’ascoltare la voce sottile che parla al centro del nostro cuore, rivelando la Verità su se stessi e sulla Vita.

Gli ESERCIZI IGNAZIANI, nascono come strumento di discernimento sulla propria identità alla Luce della Sacra Scrittura.
Quando la vita reale della persona entra nella preghiera, allora anche la preghiera entra nel quotidiano come dimensione esistenziale. La memoria, l’intelligenza, la volontà, l’immaginazione, i sensi… tutto l’uomo concreto è chiamato a entrare in relazione viva con Dio. Quanto più la persona è coinvolta nella preghiera, tanto più avviene la conversione della mente, del cuore, della vita. Per entrare più intimamente nell’incontro a tu per Tu con il Dio vivente.
Che cosa spinge a fare gli esercizi? Il desiderio di mettere ordine nella propria vita, di approfondire la conoscenza di se stessi , e di Dio, di fare scelte di vita autentiche…
La proposta contenuta nel libretto di S. Ignazio risponde a questi e ad altri impulsi interiori, che esprimono in qualche modo i desideri profondi suscitati in noi dallo Spirito.
La proposta non mira a trasmettere nozioni, ma aiuta a sentire in profondità la risonanza esistenziale di ciò che si medita: dal sapere intellettuale si passa al sapore vitale. Dal testo scritto, ascoltato e letto con cura (la parola della Bibbia), si passa gradualmente al testo che si scrive nel cuore, parola impressa dallo Spirito e che diventa vita nella storia di ognuno.
La persona, quindi, attraverso questo percorso è accompagnata a mettere sempre miglior ordine nella propria vita e questo le consente di crescere nella consapevolezza della propria identità.
Nel confronto con la Parola di Dio, infatti, non si fa altro che cercare di rispondere alla domanda fondamentale dell’uomo: chi sono autenticamente io?

Il FOCUSING si sta rivelando una tecnica particolarmente efficace per unire un percorso di crescita psicologica al cammino spirituale.
Attraverso questo metodo, infatti, s’impara a “stare” di fronte ai movimenti del cuore e ad aspettare che questi si aprano, parlino, svelandosi nel corpo e rivelando alla mente i segreti più profondi dell’ essere, dell’universo e di Dio.
Si parte da un principio dimostrato attraverso la ricerca: il significato della vita in generale e della propria esistenza in particolare è sintetizzato in una sensazione, presente costantemente nel proprio corpo.
Il Focusing, infatti, è una tecnica mediata dalla psicologia ed è frutto di una lunga serie di studi in campo clinico.
La conclusione di questo lavoro è stata la scoperta dell’importanza fondamentale del “sentire”per aiutare la persona in un percorso di crescita.
Imparare il Focusing vuol dire, quindi, portare un’attenzione sempre più puntuale a questa sensazione attraverso un ascolto empatico e attivo, nel qui e ora, all’interno del corpo.

La LUDOTERAPIA è un metodo originale di lavoro con gruppi di adulti in cui la musica e l’espressione vocale, l’uso del colore e della parola scritta, il movimento, la drammatizzazione, il linguaggio corporeo sono tutti integrati nell’ambito del gioco. Questo stimola il così detto “potenziale umano”- ovvero le dimensioni dell’espressione, della spontaneità, della libertà, della volontà, della creatività e della socialità.

Le STRATEGIE DI COMUNICAZIONE EFFICACE sono tecniche che, attraverso l’esercizio dell’ascolto empatico e dell’osservazione e analisi del proprio stile di comunicazione, mettono in grado a chi le conosce di affrontare senza timore situazioni conflittuali e di riuscire a trasformare una risposta emotiva reattiva in un messaggio efficace. Le tecniche in questione sono sempre più utilizzate per affrontare situazioni problematiche, legate alla comunicazione, nelle aziende e nelle comunità.

PROGRAMMA E CALENDARIO

1° Incontro:
23 Gennaio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30
Il caos interiore

  • pensiero persecutorio;
  • Il conflitto dei pensieri,
  • la guerra dei pensieri,
  • il pensiero negativo,
  • il nemico esterno e il critico che è in me

2° Incontro:
13 Febbraio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30
Il processo: l’Io giudice e l’Io imputato

  • il peso del mio giudizio,
  • Il processo: l’io imputato,
  • cosa pensi di te,
  • e se ti chiedessi chi sei,
  • dal pensiero negativo al pensiero positivo

3° Incontro:
12 marzo: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30
La riconciliazione con sé.

  • il dialogo interiore: impariamo a parlarci,
  • la voce che mi difende,
  • La pace dentro di me

4° Incontro:
9 aprile: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30
La comunicazione efficace

  • dall’accoglienza di me all’accoglienza dell’altro,
  • imparare ad essere la relazione che vorresti.

5° Incontro:
14 maggio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30
Le strategie di pace

  • le strategie per evitare il conflitto con l’altro,
  • le relazioni senza conflitti,
  • la relazione efficace.

DUE WEEKEND INTENSIVI FACOLTATIVI che si svolgeranno presso:
LA CASA D’ESERCIZI “SACRO CUORE” DI GALLORO (Ariccia)

I weekend: 28 aprile - 1 maggio
Tema: LE “VOCI DI DENTRO” E LA VOCE CHE INFIAMMA IL CUORE

II weekend: 26-29 maggio
Tema: LA RELAZIONE EFFICACE: STRATEGIE PER AFFRONTARE E RISOLVERE IL CONFLITTO (INTERIORE E CON L’ALTRO) ATTRAVERSO LA PAROLA DI VITA.

La partecipazione ai due weekend inseriti nel percorso è facoltativa.
Inoltre, questi due intensivi sono indipendenti l’uno dall’altro, quindi è possibile partecipare anche ad uno solo dei due.
Le notizie per la partecipazione e la prenotazione a questi due intensivi saranno date al momento dell’iscrizione.

STRUTTURA DEGLI INCONTRI:
Ciascun incontro si avvarrà di momenti di didattica e di laboratorio in gruppo. Al termine sarà rilasciato un attestato per gli usi consentiti.

Il percorso sarà condotto dalla dott.ssa Roberta de Bury
Psicologa – Psicoterapeuta d’indirizzo neo-rogersiano, specializzata presso il “Centro Italiano di Psicologia Clinica”.
Ha frequentato i corsi d’approfondimento biblico e di teologia a Napoli, presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione “S. Luigi”.
Ha collaborato nella ricerca e realizzazione di percorsi condotti attraverso la tecnica di “Contemplazione di Quiete” con p. Paolo Gamberini s.j.
Si è formata come guida spirituale presso il Centro Ignaziano di Spiritualità (CIS) e da diversi anni collabora con i Gesuiti nell’accompagnamento spirituale alle persone e nel dare esercizi.
Ha ideato e guida tuttora il gruppo “A Chiesa aperta: percorsi di vita per i lontani e non…” un progetto che ha come obiettivo l’aprire spazi nella chiesa alle persone che se ne sentono escluse (divorziati, omosessuali ecc).
Ha studiato il Focusing a Roma e presso il Focusing Institute a New York ed è Focusing Trainer certificato T.F.I. dal Focusing Institute di New York.
Insegna, da diversi anni, la tecnica integrata di Focusing, Esercizi, Ignaziani e Contemplazione di Quiete, attraverso percorsi d’esercizi spirituali e laboratori teorico- esperienziali.
E’ presidente dell’Associazione per la promozione sociale “Ludoterapia: laboratorio di giochi psicologici per adulti “ nella quale opera come conduttrice di gruppi.

Sede del seminario
Roma, presso la sede della nostra associazione, in via S. Quintino 8.

INFORMAZIONI PER L’ISCRIZIONE E LA PARTECIPAZIONE
Inviare una mail entro il 15 gennaio 2016 a:

robertadebury@gmail.com

oppure consultare il sito: www.ludoterapia.wordpress.com

 

Torna su


Seminario: “Il sogno interpretato dal corpo”

Docente: Laura Pappadà, counselor in Mediazione Corporea e Trainer de The Focusing Institute.

A chi si rivolge:
Il corso è aperto a chiunque abbia acquisito una conoscenza di base del Focusing.

“Un sogno è come qualcuno che, conoscendoti meglio di quanto tu non ti conosca, scrive una poesia su di te-in-questo-momento. Ma è una poesia che non capisci ... ti commuove ricevere questa poesia… sembra molto speciale… ma come decifrarla? Non hai un dizionario, ma puoi avere due risorse. Il felt sense del tuo corpo e un modo per accedere al linguaggio dei sogni” - Gene Gendlin

Ogni sogno, “bello” o “brutto”, porta con sé un messaggio nuovo, un qualcosa che concorre alla crescita evolutiva della persona. Acquisire la capacità di riconoscere questo messaggio equivale ad acquisire la chiave d’accesso a una risorsa. Il seminario fa entrare in contatto con i propri sogni attraverso un approccio rivoluzionario che vede il corpo come protagonista del messaggio da lui stesso creato, e si avvale del metodo ideato dal professor Gendlin, autore del libro “Let your body intepret your dreams”.
Arricchito da spunti di altri suoi allievi, il metodo include le teorie di molti esperti in materia e le utilizza come possibilità, come stimoli da offrire al corpo con il fine di far emergere un’inequivocabile verità, unica ma anche attendibile a cui attingere quotidianamente. Con il seminario tenuto da Laura Pappadà, che da diversi anni si dedica all’approfondimento e alla sperimentazione del Focusing ai sogni, s’impara, andando oltre un abituale punto di vista, a utilizzare una modalità di relazione con i sogni che aiuti a scoprire i passi di crescita successivi, impliciti nel corpo e nel sogno. Nel 2015 si è svolta la quarta edizione del seminario.

Metodologia didattica
La modalità di lavoro del seminario è essenzialmente esperienziale. Sono previste dimostrazioni e processi guidati da parte della trainer, esperienze in coppia e in piccoli gruppi, in un clima di sicurezza e accoglienza in cui ognuno può lavorare secondo ritmi personali e secondo il proprio livello di formazione ed esperienza. 
 La pratica in coppia, che ha come oggetto i sogni di entrambi i partecipanti, è parte integrante del seminario ed è sostenuta dalla supervisione da parte della trainer.

Durante il corso vengono distribuite dispense da utilizzare per lavorare con i propri sogni, da solo o con un partner alla pari.

Il programma

  • L’elemento positivo nel sogno
  • Le sedici domande – stimolo
  • La direzione di crescita nel sogno

Durata
Il seminario si svolge nell’arco di cinque mesi per un totale di sei incontri di tre ore ciascuno, in programma la domenica mattina dalle ore 10 alle ore 13.

Sede del seminario
Roma, presso la sede della nostra associazione, in via S. Quintino 8.

Informazioni e iscrizioni
Laura Pappadà: lpappada@yahoo.it – 347 8147279

 

Torna su


Seminario: “Invito alla lettura di Eugene T. Gendlin”

Docente: Letizia Baglioni
psicologa con un training in psicoterapie a mediazione corporea. Da circa dieci anni forma individui e gruppi al Focusing e all’Ascolto esperienziale, è associata al Focusing Institute di New York. Insegnante di Dharma e meditazione di consapevolezza, applica concetti e prassi esperienziali derivati dalla filosofia di Gendlin alla pratica meditativa, alla consulenza spirituale e allo studio/traduzione delle fonti classiche e contemporanee del pensiero buddhista.

A chi si rivolge:
Trainer di Focusing, Trainer-in Training e a chi applica l’approccio esperienziale nella propria attività professionale.

I lavori filosofici di Gendlin presentano una complessità strutturale e una caratteristica sintesi. Sollecitano l’assunzione di una particolare ‘postura’. Chi vi si accosta ha bisogno, per giungere alle sue formulazioni, di ripercorrere, passo passo, la via seguita dall’autore. Riflettere su una proposizione di Gendlin è di per sé trasformativo, ma impegnativo. Farlo insieme può diventare fertile, divertente e più facile. Anche per chi ha poca familiarità con l’inglese.

Programma

Prima parte
Ci si centra su alcuni concetti che si danno per scontati, come “corpo”, “implicare”, “portare avanti”, “significato”, “felt sense”, confrontandosi con quanto Gendlin ha da dire in merito e soprattutto comprendendo come è arrivato a dirlo e perché ha sentito il bisogno di dirlo in un certo modo. Ci si misura con il linguaggio di Gendlin e con alcuni neologismi, formule e forzature che gli servono come ‘appigli’ (handle) mentre procede nel suo discorso. E si fa pace con certe differenze fra l’inglese e l’italiano, che rendono inutile, forse addirittura controproducente, una traduzione, specie se letterale. Inoltre, ci si diverte a trovare insieme, in modo leggero, ma profondamente connesso con l’esperienza e comprensione di ciascuno, modi per dire, per esplicitare in italiano e nel modo di ognuno, aspetti diversi di ciò che il concetto contiene e propone.

Seconda parte
Lettura/esplicitazione in italiano (ma senza fornire una traduzione scritta o prefissata) di parti del I, II, IV e VIII capitolo di A Process Model. Momenti di focalizzazione in coppia su concetti e temi di particolare rilevanza per i partecipanti.

 

Torna su

Home

Chi siamo

Contatti

MailingList

Cosa è il Focusing

Formazione

Sessioni Individuali

 

Per saperne di più

© 2017 Focusing e Ascolto info@focusing.it